Biosphere – Patashnik

Biosphere – 'Patashnik' (2016)

Un album intimamente dedicato allo spazio e dai numerosi riferimenti cinematici, complici i frammenti vocali estratti da lungometraggi quali “Scanners” (1981), “2010 – L’Anno Del Contatto” (1984), “Space Camp – Gravità Zero (1986) e “The Krays – I Corvi” (1990). La ristampa in doppio cd di “Patashnik” (2016) celebra una volta in più l’estro di Biosphere e la sua visionarietà. Il titolo della release Biophon Records è, infatti, un termine slang russo riferito al cosmonauta non rientrato sulla Terra perché il suo cavo di sicurezza si è staccato ed è ora disperso tra stelle e pianeti. Uno dei motivi per cui il lavoro di Geir Jenssen si distingue dalla pubblicazioni ambient e techno degli anni Novanta deriva proprio dal suo riuscire a trasmettere in note un senso d’inquietudine.

Acquista “Patashnik”