Benoît Pioulard – Sonnet

Benoît Pioulard – 'Sonnet' (2015)

Quattordici tracce ricordi di paesaggi bucolici e altre escursioni naturali. Il ritorno Benoît Pioulard su Kranky è un album ambient di pregevole fattura, privo di effetti digitali. Ogni singolo suono proviene, infatti, da strumenti analogici impiegati al meglio. In principio, il musicista statunitense era intenzionato a rendere “Sonnet” (2015) un lavoro anche con testi e parti vocali, ma ha preferito virare sull’essenzialità, sottraendo il superfluo e puntando sul valore estrinseco dei ricordi. Verdi.