Andrea Belfi – Natura Morta

Andrea Belfi – Natura Morta' (2014)

Oggetti creano forme. Nel vuoto. Roteano. Forme creano oggetti. Su linee rette. Immobili. La tracklist di “Natura Morta” (2014) è una specie di haiku in chiaroscuro. Nonostante la breve durata, l’album rilasciato dalla berlinese Miasmah rilancia con forza le idee del batterista dei Rosolina Mar, Andrea Belfi. La sua espressività in note è sopra la media. Da una parte la sperimentazione tout court. Dall’altra l’elettroacustica. Nel mezzo una sintetica visione d’insieme, con la batteria come strumento centrale.

Ogni singolo brano è denso di particolari. Il continuum sonoro davvero magico. Le altre chiavi di lettura sono da ricercare tra forme fluttuanti e poliritmie astratte. “Natura Morta” appare in scia ad alcuni precedenti lavori dell’artista, quali “Knots” (2008) e “Wege” (2012), ma cerca anche una sua personale via, puntando su un concept artistico preciso, impresso nel titolo dell’opera. Una rappresentazione pittorica che consiste nel ritrarre oggetti inanimati. Di solito frutta e fiori, selvaggina e arredi domestici.

In questo caso, suoni antitetici, parti di esplorazioni sonore distinte o complementari, da distinguere in due trittici. Il rimando seicentesco non è, dunque, casuale. Colori poco nitidi. Assenza di gravità. L’essenzialità lo stile di Andre Belfi. La ricerca del dettaglio un’intima necessità. Una lunga suite evocativa, quasi onirica, che alterna accelerazioni e decelerazioni. Frammenti elettronici sparsi, bordoni fluttuanti, loop quasi senza fine. Notevole la perizia tecnica. Magistrale la resa finale di un simile pattern.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...