Alessandro Alessandroni, Amedeo Tommasi, Franco Tamponi – Ittiologia

Alessandro Alessandroni, Amedeo Tommasi, Franco Tamponi – 'Ittiologia' (2016)

Il numero di mammiferi, anfibi, rettili e uccelli è inferiore a quello dei pesci. L’ittiologia è il ramo della zoologia che studia gli organismi intesi come pesci ossei, cartilaginei e gli Agnatha, privi di mandibole e mascelle, dal punto di vista anatomico, ecologico, etologico, evolutivo-filogenetico, fisiologico, morfologico e sistematico. “Ittiologia” (2016) è anche il titolo della seconda, per un totale di sette, ristampe a cura di Intervallo, capace di riportare in auge una serie di sonorizzazioni ispirate a temi naturali, tutte rilasciante durante l’anno ‘di grazia’ 1973 da un pool di etichette vicine alla romana Edizioni Musicali Delfino e, per lungo tempo, ricercate dai collezionisti.

Così come in “Biologia Marina” (2016), l’album è una compilation di brani del trio Alessandro Alessandroni, Amedeo Tommasi e Franco Tamponi dedicati all’acqua come materia prima, al suo infinito scorrere e, stavolta, a chi la popola. Medesima anche la chiave di lettura sonora, con il ricorso a sperimentazioni elettroniche e atmosfere classiche. Dodici brani per un ecosistema dal ricercato equilibrio, ma suscettibile anche di modifiche work in progress. Un dato evidenziato dalla presenza di tre versioni doppie degli stessi in scaletta, quasi una necessità di approfondire certe ricerche da parte del trio, non disdegnando aggiunte ad hoc, piccole variazioni e differenti orchestrazioni.

Il lato A si caratterizza proprio dalla presenza di tale terzetto. Le spensierate Alghe Romantiche e Alghe Romantiche (2° Versione), entrambe di un ispirato Amedeo Tommasi, offrono in apertura una sequenza di ondulazioni armoniche associate a un romantico tema di pianoforte. Suoni come sinonimi senza mezzi termini di quiete, pace, relax. Minaccia Sul Fondo e Minaccia Sul Fondo (2° Versione) di Alessandro Alessandroni, una serie di delicate fluttuazioni su tastiera di chitarra con sovrapposizioni di effetti puntilistici, rappresentano l’altra faccia di una medaglia marina, forse arcana, enigmatica e attraversata, soprattutto, da differenti tonalità.

Non da meno i due esperimenti di AtmoSubacquatic e Subacquatic (2° Versione) sono due movimenti ritmici di sestine e note melodiche sparse, dimostrazioni della variabilità compositiva di Amedeo Tommasi, una vita in musica, non solo da jazzista, ma al servizio della RCA Italiana per numerosi artisti, nonché occasionale collaboratore di Ennio Morricone per i materiali elettronici propri di alcune sue colonne sonore. Il lato B alza il sipario con un’altra sua ribollente divagazione di Atmo: Sub Uno.

Dopodiché, è il turno prima di Alessandro Alessandroni con la sbilenca title-track accompagnata dal flauto e, poi, di Franco Tamponi con Acquamarina, che lo utilizza in un quadro di situazioni statiche e dinamiche, arricchite da celesta, pianoforte e violino, il suo strumento. Come un vortice. La traccia sembra avvilupparsi poco alla volta su sé stessa. La successiva Submarino, sempre di Franco Tamponi, crea invece una bolla sonora di beatitudine in note. Una boccata d’aria prima delle nuove inquietudini e dei tremori di Fascia Abissale di Atmo, un’armonica sequenza d’organo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...