Alek Stark – Titan’s Cycle 808 Syncs In C Minor

Alek Stark – 'Titan's Cycle 808 Syncs In C Minor' (2014)

Un satellite come ispirazione, un plotone di macchine da sincronizzare e un produttore nerd. Madrid non è mai stata così electro: con un occhio rivolto a Titano, orbitante intorno a Saturno, Alek Stark immagina e adatta in musica il suo ciclo. A distanza di due anni da “The Shadow Influence” (2012), il ritorno di Serafín Gallego sulla spagnola Titan’s Halo Records rivela la sua vena più analogica. Una volta per tutte, il nerd post-drexciyano mette in mostra la sua collezione di strumenti analogici.

I sintetizzatori vintage utilizzati presentano una caratteristica comune: in fase di composizione, sono stati tutti accordati in Do minore. Questo il primo segreto di un esperimento andato a buon fine, cioè “Titan’s Cycle 808 Syncs In C Minor” (2014). Il secondo è il contributo di Heinrich Mueller, eminenza grigia di un genere impermeabile al mutare delle stagioni, trasversale tra scienza e tecnica. Due i brani sottoposti alle cure di Gerald Donald, valore aggiunto a un lavoro già compatto.

L’opener Titan’s Cycle segna il trionfo di una sinergia di cavi, manopole, pulsanti e led colorati. Brano impeccabile, profondo, ibrido technoide con atmosfere oscure e alcune scie melodiche. La ricerca stilistica è premiata con un sound minuzioso. Nonostante la durata di due minuti, Halo 7 (Heinrich Mueller Version) si solleva da terra a colpi di arpeggi celestiali. Come una bolla che riflette l’arcobaleno. Dopodiché, subentrano le torsioni modulari di 94 K. Acida e ipnotica.

Da un mood plastico a quello androide di Methane Rain. Una traccia nuda e cruda, dalla carica ritmica ridotta all’osso. Un’ingarbugliata manciata di kick, snare e hi hat si contrappone a poche note volutamente registrate a un volume più basso. Incuriosire, stupire e, soprattutto, convincere. Sin dal primo ascolto, Halo 6 (Heinrich Mueller Version) evidenzia i battiti di una rivisitazione tonante alternati a una melodia in caduta libera. Un concentrato di suoni che non stancano mai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.