Alberto Boccardi – Alberto Boccardi

Alberto Boccardi – 'Alberto Boccardi' (2012)

Strumenti acustici, elettronica, voci e registrazioni sul campo. Da una parte la creazione di paesaggi sonori, dall’altra l’interazione di vari strumenti. Un’affascinante alternanza. Il primo lavoro solista di Alberto Boccardi è basato su un crescendo emotivo sapientemente reso mediante bassi profondi e la continua collisione di silenzi sottili e tagli elettronici. L’album “Alberto Boccardi” (2012), pubblicato da Fratto9 Under The Sky Records, consegna ai posteri immagini sonore effimere e vibrazioni instabili, ma l’ingegnere aerospaziale prestato alla settima arte non smarrisce mai la semplicità della propria visione musicale, favorita dal ricorso sia ad armonie tonali che muri sonori. L’alternanza di brani antitetici suscita un forte senso di straniamento nell’ascoltatore.

Rispondi